Public Domain

Public Domain

La voglia di scrivere preme dolorosa come se nella testa avessi una vescica rigonfia al posto del solito circuito di sinapsi che si rincorrono senza sosta. Sempre le stesse, è chiaro. E invece, da non credersi, questa notte avverto l’impellente…

Read More
Finisterrae

Finisterrae

“…e gli uomini vanno a mirare le altezze de’ monti e i grossi flutti del mare e le larghe correnti de’ fiumi e la distesa dell’oceano e i giri delle stelle: e abbandonano sé stessi” (Sant’Agostino, “Confessioni”) Adesso che sono…

Read More
Un nuovo Cammino

Un nuovo Cammino

Ho finito le sigarette, quindi un’impresa temeraria mettermi a scrivere adesso, in questa notte distratta, così lontano da tutto e tutti e nudo contro l’ansia da carenza. Che poi mancassero solo quelle. E’ un nuovo cammino abbandonare il Cammino. Troppa…

Read More
Vite separate

Vite separate

Mi avvicino alla finestra, che è sempre aperta, e guardo fuori. Piove, a raffiche forti, e un vento freddo mi invita a farmi da parte. Ma si illude, se crede che io mi sposti di un millimetro; sono secoli che…

Read More
Domenica pomeriggio

Domenica pomeriggio

…ha un cappello di paglia a larghe falde, baffi folti e bianchi, un corpo ed una abbronzatura da pescatore, vende ombrelli sulla spiaggia, a cinque euro due. Trovo bizzarro considerare che anche i venditori ambulanti hanno una strategia di mercato:…

Read More
Giuseppino

Giuseppino

Pino siede sui gradini del Mercato Centrale. Lo incontro ogni giorno, quando vado a consumare il rito del caffé al bar di Claudio, sempre alla solita ora, o quasi. Salgo quei quattro gradini che vedete nella foto e lo incrocio:…

Read More