Ansia e affanno

Ansia e affanno

Ogni ansia e affanno si condensavano, semplificandosi nella necessità di camminare, e nella bellezza consolatoria della considerazione che non c’era altro da fare.
I problemi del vivere quotidiano gli apparivano lontanissimi e banali, sopravvalutati.
Le cose importanti della vita, in fondo, si riducevano a poche essenziali necessità.
E camminare era una di questa.
Mettere un passo dopo l’altro, affrontando con gioia la dura salita.
Verso Santiago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.